AI DevwWrld Chatbot Summit Cyber Revolution Summit CYSEC Global Cyber Security & Cloud Expo World Series Digital Identity & Authentication Summit Asian Integrated Resort Expo Middle East Low Code No Code Summit TimeAI Summit

Scoperta una falla critica nelle VPN: l'attacco TunnelVision

Un nuovo tipo di attacco DHCP minaccia la sicurezza delle reti VPN esponendo i dati degli utenti

Ricercatori hanno scoperto una vulnerabilità, chiamata TunnelVision, nelle VPN che permette di deviare e intercettare dati sfruttando il protocollo DHCP. Consigliano l'uso di hotspot personali e macchine virtuali per proteggersi.

This pill is also available in English language

I ricercatori di Leviathan Security Group hanno messo in luce una vulnerabilità importante nelle VPN che potrebbe minare la loro sicurezza. L'attacco, denominato TunnelVision (CVE-2024-3661), sfrutta una funzionalità del protocollo DHCP esistente dal 2002. Questa opzione, originariamente destinata a facilitare la configurazione della rete, consente agli hacker di deviare il traffico dati di una connessione VPN fuori dal suo tunnel crittografato, rendendo quindi possibile l'intercettazione delle informazioni trasmesse.

Il funzionamento tecnico dell'attacco TunnelVision

L'attacco sfrutta l'opzione 121 del protocollo DHCP, che permette l'aggiunta di rotte statiche nei client di rete. Gli esperti hanno dimostrato che creando un server DHCP fittizio nella stessa rete del bersaglio, è possibile reindirizzare il traffico VPN verso un gateway sotto il controllo degli attaccanti. Nonostante il sistema VPN continui a indicare che la connessione è sicura, in realtà parte o tutto il traffico dell'utente viene instradato al di fuori del tunnel crittografato.

Sistemi operativi a rischio e mitigazioni possibili

Da questa ricerca emerge che tutti i sistemi operativi, ad eccezione di Android, sono suscettibili a questo attacco. Android è immune perché non supporta l'opzione 121 di DHCP. Per gli utenti Linux, esiste una possibile mitigazione, anche se introduce un potenziale canale secondario che potrebbe essere sfruttato per attacchi DoS (Denial of Service). Questo scenario pone una minaccia particolare in ambienti di rete pubblici, come aeroporti o caffè, dove l'uso di reti VPN è frequente per proteggere la trasmissione di dati sensibili.

Raccomandazioni per la protezione da TunnelVision

In risposta a questa vulnerabilità, Leviathan Security Group suggerisce alcune strategie di difesa. Un approccio è l'utilizzo di hotspot personali, che creano una rete LAN protetta con autenticazione. Un'altra misura di sicurezza consiste nell'impiego di macchine virtuali con configurazioni di rete dirette, che isolano il traffico di rete in modo più controllato. Entrambe le soluzioni sono orientate a impedire l'accesso indesiderato al traffico dati attraverso reti potenzialmente compromesse.

Follow us on Twitter for more pills like this

05/08/2024 19:40

Editorial AI

Last pills

Global threat: serious security flaw discovered in the IEEE 802.11 Wi-Fi standardNew flaw in the IEEE 802.11 Wi-Fi standard exposes the security of global networks to serious risks

The fundamental aspects of computer security in everyday lifeProtection and prevention: how to safeguard personal data in the digital world

Black Basta hits Synlab: analysis of the attack and cybersecurity lessons for the healthcare sectorCyber defense strategies: how to protect healthcare infrastructures from ransomware

Google releases an emergency update for ChromeUrgent update to fix critical vulnerability in Chrome, users advised to install it immediately