AI DevwWrld Chatbot Summit Cyber Revolution Summit CYSEC Global Cyber Security & Cloud Expo World Series Digital Identity & Authentication Summit Middle East Low Code No Code Summit TimeAI Summit

Sicurezza informatica e la promessa di Neuralink

Innovazione e sfide per la protezione dei dati nell'era dei chip neurali

Neuralink di Elon Musk sta sviluppando chip cerebrali che permettono di controllare dispositivi con la mente. C'è entusiasmo per i possibili benefici ma anche preoccupazione per la sicurezza informatica.

Contribuisci a diffondere la cultura della prevenzione!
Sostieni la nostra causa con una piccola donazione aiutandoci a sensibilizzare utenti e aziende sulle minacce informatiche e sulle soluzioni di difesa.

This pill is also available in English language

La compagnia di Elon Musk, Neuralink, si è distinta realizzando chip cerebrali che permettono il controllo di dispositivi elettronici tramite segnali neurali, senza necessità di movimenti fisici. Quest'innovazione apre scenari promettenti per chi soffre di paralisi, ma solleva anche questioni etiche e rischi potenziali legati alla sicurezza informatica. Il dibattito si è intensificato a seguito dell'autorizzazione, ricevuta a dicembre 2023, per testare su umani la tecnologia di Neuralink, capace di sostituire parte delle funzioni cerebrali con un'intelligenza artificiale interfaccia.

Il processo chirurgico e i rischi di sicurezza

Il dispositivo viene impiantato nel cranio tramite un intervento chirurgico che toglie una piccola porzione dell'osso per fare spazio al chip e ai delicati filamenti che lo collegano al cervello. Questi possono interpretare i pensieri dell'utente, permettendo di comandare dispositivi senza bisogno di interazione fisica. Nonostante la natura rivoluzionaria di Neuralink, esperti di sicurezza informatica avvertono che i circuiti potrebbero essere vulnerabili a manipolazioni, minacciando la privacy e il controllo di apparecchi connessi.

L'impegno di Elon Musk e le paure del pubblico

Con un investimento di 155 miliardi di dollari, Musk ha spinto la tecnologia al centro dell'attenzione, benché Neuralink non sia la prima azienda a esplorare questo campo; Synchron è stata pioniera dal 2016. I test su animali hanno sollevato domande sull'attenzione di Musk alle funzionalità anziché alla sicurezza, generando preoccupazione per possibili breccie che malintenzionati potrebbero sfruttare.

La necessità di rafforzare l'infrastruttura IT

Di fronte all'avanzamento di tale tecnologia, è essenziale che individui e organizzazioni rafforzino l'infrastruttura IT a livello fisico e digitale per prevenire rischi. La sorveglianza continua del panorama delle minacce informatiche e l'implementazione di soluzioni di sicurezza robuste devono essere una priorità assoluta per garantire la protezione da accessi non autorizzati e sfruttamento di vulnerabilità.

Seguici su Facebook per altre pillole come questa

30/01/2024 11:54

Editorial AI

Ultime pillole

La tenace attività di LockBit malgrado le indagini globaliSfide e contromisure nella guerra al grupo cyber criminale LockBit

Avast sanzionata per vendita illegittima di dati webMulte e restrizioni imposte alla società di sicurezza informatica per uso scorretto di dati personali

KeyTrap: falla DNSSEC individuata da ricercatoriLa vulnerabilità mette a rischio la stabilità del DNSSEC

Patto tra aziende tecnologiche contro la manipolazione elettoraleIniziativa congiunta nel settore tecnologico per preservare l'integrità del voto democratico